Un “nipotino” iracheno di Madre Teresa sbanca Youtube con la storia della sua vita

Un “nipotino” iracheno di Madre Teresa sbanca Youtube con la storia della sua vita

Emmanuel Kelly, salvato dalle Missionarie della Carità durante il conflitto, e adottato con il fratellino da una cattolica australiana, porta sul corpo le tracce della guerra chimica. La sua audizione in un popolare reality australiano ha commosso il pubblico: cinque milioni di contatti su Youtube. 

Melbourne (AsiaNews/Agenzie) – Il video di un giovane iracheno, Emmanuel Kelly, su Youtube, mentre fa la sua audizione in un popolare reality della televisione australiano ha colpito e commosso così tanto gli spettatori da aver totalizzato cinque milioni di visite. La storia di Emmanuel, che racconta prima di cantare è veramente toccante; e dietro di essa stanno le suore di Madre Teresa di Calcutta, e una madre adottiva cattolica australiana.

Emmanuel non sa quando è nato, però sa che se è vivo lo deve ad alcune suore che lo trovarono, piccolissimo, con suo fratello Ahmed. “Stavamo in zona di guerra, in una cassa di scarpe”, ricorda. I fratelli conservano le tracce della guerra chimica in Iraq, e patiscono per una serie di malformazioni alle braccia e alle gambe.

Moira Kelly, una nota cattolica australiana dedicata a opere umanitarie, e che ha lavorato per anni con Madre Teresa di Calcutta, ha visto i due bambini nell’orfanatrofio delle Missionarie della Carità a Baghdad, li ha adottati e cresciuti in Australia, dove hanno avuto cure e riabilitazione. Kelly ha deciso di dedicare la sua vita alla carità quando, da bambina, ha visto un documentario sul lavoro di Madre Teresa. Oggi dirige l’organizzazione umanitaria Children First Foundation.

A Emmanuel piace molto cantare. La sua audizione al reality è stata la più applaudita. Suo fratello Ahmed, a cui mancano le estremità, nuota, e ha come obiettivo quello di giungere ai Giochi Paraolimpici di Londra del 2012. Emmanuel non è riuscito ad arrivare in finale a causa della decisione della giuria, che ha provocato proteste veementi da parte dei telespettatori, ma ha avuto la soddisfazione di un successo clamoroso su Youtube.

Se volete vederlo e sentirlo, ecco il link:
http://www.youtube.com/watch?v=5UVUzAUiEMY

No comments yet

Comments are closed

Michigan SEO